,

La nuova Sabrina, paladina dell’accettazione?

Chilling Adventures Of Sabrina

Le terrificanti avventure di Sabrina (Chilling Adventures of Sabrina) è arrivata il 26 Ottobre, in tempo per essere vista in un binge watching di Halloween. E cosa c’è di meglio che vedere una serie ambientata proprio i giorni prima della festa delle streghe?

La pubblicità ha spesso ripetuto che è dagli stessi produttori di Riverdale, e non è solo un caso. Il mondo di Sabrina è infatti lo stesso, poiché entrambi derivano dai fumetti della casa Archie Comics. Sabrina, tuttavia, si porta sulle spalle molte aspettative, avendo riempito le serate di molti di noi con la serie sitcom Sabrina, vita da strega.

Miranda Otto Zelda
Miranda Otto interpreta Zia Zelda

Gli attori scelti rappresentano alla perfezione quelli a cui eravamo abituati. Le due zie (Lucy Davis per Hilda e Miranda Otto per Zelda) sono meravigliose, e recitano il loro ruolo e rapporto – non sanissimo, coff coff – in maniera eccellente. La giovane Kiernan Shipka riceve tuttavia il testimone più arduo da portare: deve interpretare una Sabrina che noi tutti ricordiamo come Melissa Hart.

Kiernan, classe 1999, ha iniziato a lavorare come attrice a sette anni, raggiungendo la popolarità in Mad Men. La sua è una Sabrina imperscrutabile, equilibrata e sicura di sé, affiancata dai consigli dell’erede spirituale di Salem, il gatto meccanico parlante che ora è Ambrose, cugino dall’aspetto giovanile ma in realtà centenario, obbligato ai domiciliari a casa delle zie.

Non siete soddisfatti? Volete un gatto a tutti i costi? Salem è sempre qui, anche se nel ruolo del famiglio di Sabrina, non parlante ma carino e miagoloso.

Menzione d’onore a Michelle Gomez, riscoperta in Doctor Who nel ruolo di Missy e qui nel ruolo di una demone manipolatrice e astuta.

Sabrina Madame Satana
Sabrina e la demone interpretata da Michelle Gomez

Dalla sitcom all’horror

Come si prennuncia dal titolo, la commedia viene abbandonata – anche se non mancano battute e momenti divertenti – per lasciare spazio al paranormale, al dramma e all’horror. È un horror leggero, in certi momenti più psicologico, e lo reputo vedibile anche da chi, come me, non sopporta i jumpscare o le cose troppo spaventose.

Sabrina Netflix
Una delle scene più inquietanti della stagione

Sabrina è una mezza strega, figlia di un’umana e uno stregone (warlock nell’originale) che all’alba del suo sedicesimo compleanno dovrebbe abbandonare la vita terrestre per iniziare a studiare la magia. Ma il distacco non è facile e Sabrina vorrebbe mantenere entrambe le proprie vite, andando contro ogni regola.

La serie parte come il sogno di ogni persona impegnata per i diritti civili, per poi gettarsi a capofitto nella succosa trama paranormale in una rush che mi ha obbligato a finirla in tre giorni. I colpi di scena, le magie, le sottotrame si intrecciano in modo organico e piacevole, senza dimenticare personaggi per strada.

Prudence Sabrina
Prudence Night, interpretata da Tati Gabrielle

Black Panthers, LGBT+, POC, Femminismo e Pro Choice

Spoiler sull’orientamento sessuale dei personaggi, ma non sulla trama!

Sabrina è una femminista convinta, e nella serie crea il club di donne per le donne “W.I.C.C.A.” per difendere Susie, ragazza MTF o genderqueer dalle angherie dei bulli che vogliono verificare se sia “una vera donna”. Il mondo di Sabrina è maschilista, sia quello delle streghe che quello degli umani. Il preside della scuola è misogino, che ha “pure bocciato la mia idea per il club delle “figlie delle Pantere Nere”, dice Roz, ragazza di colore e migliore amica di Sabrina. La scuola non difende i diritti di Susie né tantomeno quelli altrui, vietando addirittura alcuni libri considerati scabrosi.

cast Sabrina Netflix
Da sinistra, Susie, Roz, Sabrina e Harvey

Tra le streghe, invece, alcuni hanno ancora a cuore il primogenito maschio, e ci sono discussioni sul fatto che al demonio non piaccia lasciare il potere e la libertà alle streghe. Quando Sabrina chiede perché, si sente rispondere “è pur sempre un maschio, no?”.

Ambrose è pansessuale, e nella serie è interessato ad un altro stregone. Anche Zia Hilda, in alcuni punti, viene fatto intendere che sia asessuale. Ci sono vari personaggi gay e bisex, in una quantità realistica e ragionevole. Qui sotto un rapido elenco.

  1. Zia Hilda: Asessuale
  2. Ambrose: Pansessuale
  3. Nicholas: Bisex
  4. Prudence: Bisex
  5. Susie: Genderqueer o Non Binary
  6. Luke: Gay
  7. Jesse: Gay
  8. Un compagno di scuola di Sabrina: Bisex

In un paio di occasioni si svolgono discorsi importanti, normalmente legati alla sessualità, trasportati nel mondo magico. Sabrina deve fare l’Oscuro Battesimo, ma è la scelta giusta per lei? Vuole avere ben chiari i pro e i contri, e sapere cosa fare del proprio corpo. Ring a bell? Il dialogo è ricalcato sulle classiche scelte che possono cambiare la vita, come un possibile aborto o la scelta del metodo contraccettivo – resa, quest’ultima, divertentissima in Big Mouth -.

Ambrose Sabrina Netflix
Ambrose, che prende il posto di Salem, interpretato da Chance Perdomo

Più avanti si parla di un rifiuto di Sabrina, che viene paragonato ad un essersela cercata, come a giustificare uno stupro. Sabrina è la serie che volevamo e che ci meritiamo.

Pro e Contro

Se ami i diritti civili e l’inclusione di un sacco di personaggi neri, ispanici, non etero, Sabrina è la serie che fa per voi. Se ami le cose spooky fa per voi. Insomma, è molto molto bella!

L’unico contro? L’effetto lente che c’è spesso in alcune inquadrature per molti è spiacevole.

Per finire, un video con le star di Sabrina, vita da strega che reagiscono alla nuova serie!

 

 

~TardigradoSpaziale~

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *