,

Inhumans: Orrorendo

Orrore e Meraviglia
Questi sono i due aggettivi adatti a descrivere la diversità delle due recenti trasposizioni televisive dell’universo
Marvel: Inhumans della ABC e Gifted (articolo) della Fox. Anche se appartenenti allo stesso universo, i due prodotti sono su due piani di esistenza che non si vedono manco da lontano.

Inhumans è stata una delle visioni più noiose degli ultimi anni, e non lo dico per esagerare. Ero insieme ad una mia amica, fumettista per giunta (quindi piena di aspettative) quando ho visto l’episodio pilota, vi assicuro che siamo crollati fisicamente. Inhumans può essere usato per tante cose: Insonnia, attacchi di fame (dopo averlo visto vi passerà la voglia di vivere, non solo di mangiare) ma non intrattenimento. Nonostante la prima puntata sia stata presentata prima al cinema in oltre mille schermi IMAX in più di 74 paesi, i guadagni sono stati bassi, e le critiche, peggiori.

Iniziamo dalla base: la sceneggiatura, gli eventi seguono un intreccio narrativo banale, quasi elementare, che unito a dei dialoghi didascalici e eccessivamente esplicativi (in modo inopportuno) rendono tutto piatto. Mi spiego meglio. Le vicende che accadono, le battute dette, tutto serve a far capire allo spettatore cosa accade, per paura che questo possa perdersi, o non seguire bene il plot. Questo però porta solo a rendere tutti gli avvenimenti prevedibili, veloci, e quindi si perde la possibilità di curare la storia, i personaggi e il loro sviluppo. E cosi che si rende tutto finto come la plastica, dalla parrucca oscena di Medusa, ai costumi mal ideati, alle scenografie di Attilan, spoglie, sciatte e brutaliste che poco hanno a che fare con l’idea originale e le immagini che i fumetti ci propongono.

Quando le basi sono scadenti e difficile che un cast salvi la situazione e in questo caso, a mio avviso, la affonda proprio. Scene di combattimenti PIETOSE, dove è palese che gli attori non sono capaci di muoversi e il montaggio, ahimè, accore in aiuto nei modi più sbagliati. Sguardi intensi come quelli di Gemma del sud, si sposano a frasi post accoltellamento allo stomaco di una spontaneità RARA. Cioè sta tizia, Auran, si prende un coltello nello stomaco da Medusa che fa il cospaly di Britney Spears nel 2007 ed espira con questa frase: “Maximus ti troverà”.
MA SIAMO SERI? Anche perché dopo mezz’ora la tizia risorge, come se fosse una cosa normale. Quindi la frase ad effetto ha ancora meno senso! Questi due episodi ci lasciano come
Freccia Nera, senza parole.

Su scenografia e costumi nulla da dire, ammettendo che però Inhumans aveva una sfida più difficile su questi due fronti. Ma per quanto riguarda gli effetti speciali invece, tanta bella roba, fatta bene, eccetto per le Sentinelle (mini robot che cacciano i mutanti). Ecco quelli magari hanno bisogno di un nuovo rendering.

Infine potremmo dire che Inhumans si merita un bel 3/10.

Aspettando con ansia le nuove puntate e anche i vostri commenti.

Vostro/A

Sibilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *